Convegno nazionale sull'immaginario di genere nei libri di testo e nell'editoria per l'infanzia
Il convegno focalizza l’attenzione su un tema di urgente attualità: gli stereotipi di genere veicolati nei libri di testo, nei materiali didattici e nell’editoria per l’infanzia e per l'adolescenza. In Italia la questione viene affrontata in maniera approfondita e sistematica tra la fine degli anni Novanta e gli inizi del Duemila quando il Dipartimento per le Pari Opportunità in collaborazione con l’AIE (Associazioni italiana Editori) promuove il progetto Polite (Pari opportunità nei libri di testo): un progetto europeo di autoregolamentazione per l’editoria scolastica finalizzato al superamento degli stereotipi di genere nei libri di testo. A vent’anni di distanza da quella importante esperienza occorre fare il punto sui progressi raggiunti, sugli obiettivi ancora da raggiungere e sulla necessità di intervenire a livello educativo per sensibilizzare il mondo della scuola alla cultura della parità di genere.
Il Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia ospita il convegno sia in presenza (c/o Aula 106 del Dipartimento FORLILPSI, Via Laura, 48, Firenze) che in modalità streaming (qui i dettagli per l'iscrizione online e il programma completo). Monica Martinelli e Elisabetta Serafini parteciperanno alla tavola rotonda «La parola alle case editrici» che si terrà nel pomeriggio dalle 14.30 insieme ad altri ospiti: Edizioni Erikson, Rizzoli education, Rivista Andersen e EDT-Giralangolo.